Home/000015it_formazione-degli-adulti-e-creativita.php
CREATIVITA
......................
Articoli
......................

Formazione degli adulti e creatività

a cura di Daniele Brambilla

Il discorso sulla creatività viene affrontato in questo lavoro per quanto attiene al campo dell'educazione degli adulti. In questo senso la molteplicità della nozione di creatività, già esaminata nel capitolo precedente, si interseca con la complessità della nozione di cambiamento in età adulta[1].

La nozione di creatività ha un'intrinseca valenza trasversale, essa ha a che fare con azioni trasformative, innovative e associative; d'altra parte il cambiamento in senso pedagogico è "quell'esperienza temporale più o meno lunga, dalla quale si esce con una diversa percezione di sé"[2]. Così il pedagogista o l'educatore che si occupa di predisporre dei "laboratori" nei quali favorire una qualsiasi esperienza di cambiamento non farebbe che intraprendere un'azione creativo-educativa, nello stesso modo in cui il formando, nel momento in cui fa un'esperienza di cambiamento, non fa che vivere quel potere trasformativo-creativo interno che realizza l'esperienza formativa. L'azione creativa può quindi essere espressa non solo nei confronti della realtà esterna, ma anche nella direzione della realtà intima degli individui; ad esempio, la riflessione sulla propria storia e i propri vissuti ha la possibilità di configurarsi come una potente tecnologia del sé ogni volta che attiva un circuito creativo-trasformativo che realizza l'esperienza del cambiamento nell'individuo.
La creatività è quindi anche un concetto-chiave nell'autoformazione: se ogni esperienza formativa è intrinsecamente creativa e in età adulta "molte esperienze di crescita si compiono, lontane da ogni struttura ed educatore professionale, in forme auto-gestite, dosate e diluite nel tempo della propria vita a seconda degli eventi e delle necessità"[3], allora la creatività non implica la necessaria presenza di percorsi intenzionali per ricondursi allo stesso divenire degli eventi esperienziali che incontrandosi con una volontà di cambiamento danno luogo a situazioni trasformative e creative.

In conclusione si potrebbe affermare che la molteplicità di situazioni formative nelle quali gli individui adulti possono trovarsi e che implicano, per essere tali, un qualche "cambiamento" sono anche intrinsecamente creative.

 


 

[1]Si veda a questo proposito Demetrio D., L'Età Adulta, La Nuova Italia Scientifica, Roma, 1990.
[2]Ibidem, p. 81.
[3]Ibidem, p 130.

 

««- ^ -»»



© nume.it 2001-2015 - Materiali e testi sono proprietà degli autori riportati e a loro vanno attribuiti